Spalletta di Bernardo

0
776

BERNARDO DI SPALLETTA (Bernardo di Speletta) Della Navarra. Cavaliere dell’ordine gerosolomitano.

+

Anno, mese

Stato, in proprio

Avversario

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1606

 

 

 

Aprile

Malta

Corsari barbareschi

Ha il comando delle 5 galee dell’ordine gerosolomitano. Effettua sulle coste maghrebine una sfortunata crociera nel corso della quale a causa di una violenta tempesta naufragano nella baia dell’’isola di Cimbalo (Zembrah) presso Capo Bon, 3 galee, la capitana, la “San Michele” e la “San Giorgio”. Equipaggi e ciurme si mettono in salvo nell’isola. Le altre 2 galee, la Padrona (la “San Giacomo”) e la “San Luigi” riescono a superare ogni difficoltà e guadagnano rispettivamente il porto di Trapani e l’isola di Malta. Gli equipaggi salvatisi a Cimbalo respingono per quindici giorni gli attacchi portati dai mori fino al momento in cui il tempo permette l’arrivo di soccorsi per il loro salvataggio: 40 di costoro sono uccisi nel corso delle operazioni o sono fatti prigionieri. Gli schiavi dei maltesi a bordo delle galee riescono a sfuggire alla loro sorte.

Agosto

 

 

Le navi perse sono presto rimpiazzate: il re di Spagna infatti per sopperire alla grave perdita subita dall’ordine assegna ai cavalieri una nuova galea costruita a Napoli ed un’altra, più vecchia, già in disarmo a Palermo; gli stessi cavalieri affrettano i tempi per la costruzione di una terza galea in lavorazione a Marsiglia (Marseilles). Bernardo di Spalletta si impegna a contribuire alle spese della squadra mediante la donazione di 6000 scudi destinati al varo di una nuova capitana. Sempre nel mese prende parte ad un vano attacco ai danni di Hammamet (Al Hammamat): nello scontro cadono 39 cavalieri e 70 soldati.

CITAZIONI