Balbi Teodoro

0
128

TEODORO BALBI Di Venezia.

1542 /settembre) – 1619 (febbraio)

 

Anno, mese

Stato, in proprio

Avversario

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1570 Venezia Impero ottomano
Partecipa alla guerra di Cipro (Kypros) come sopracomito della galea “San Teodoro”.

1571

 

 

 

……………

 

 

Soccorre i difensori di Nicosia (Levkosia) e, successivamente, quelli di Famagosta (Ammokhostos).

Ottobre    
E’ presente alla battaglia di Lepanto ( Navpaktos). Al comando di 4 galee affronta vittoriosamente una più numerosa squadra ottomana.

Novembre

 

 

Prende parte all’assedio di Margaritino (Margarition) nell’Epiro.

1572

 

 

Agli ordini di Giacomo Soranzo si scontra nuovamente con la flotta turca. Al rientro a Venezia è ammesso al Senato della Serenissima.

1578      
Marzo     Viene nominato console in Siria. Svolgerà il suo mandato per trentasei mesi.
1582      
Giugno    
Sposa Fiordalisa Contarini. Nello stesso periodo presenta alla Signoria un’ampia relazione sulle condizioni politiche della Persia, frutto di testimonianze ed esperienze di visitatori di quel paese incontrati in Siria.
1595      
Marzo     E’ eletto capitano di Brescia.
1597      
Ottobre     Entra a far parte del Consiglio dei Dieci.

1602

Venezia

Corsari barbareschi

Nominato provveditore del Golfo, incrocia con 4 galee nelle acque tra la Puglia e l’Albania per dare la caccia alle navi corsare. Si imbatte in 5 galeotte ( 3 di Biserta e 2 di Santa Maura) che stanno rimorchiando a Santa Maura (Levkas) o a Valona (Vlona) un vascello francese di Saint-Tropez. Quest’ultimo è stato noleggiato per il trasporto di frumento da Michele Vris, un mercante spagnolo residente nel regno di Napoli. Le galee della Serenissima sopraffanno gli avversari e si impadroniscono anche del vascello: solo la capitana nemica riesce a salvarsi a Santa Maura. Gli schiavi cristiani, trovati a bordo, sono liberati; i sopracomiti si appropriano del carico, lo vendono in un porto vicino e si spartiscono il ricavato. Francesi e spagnoli protestano chiedendo la restituzione della nave e del frumento. Alla fine il senato cederà all’intervento diplomatico, specie a quello spagnolo.

1615     Concorre alle nomine dei procuratori di San Marco.
1619      
Febbraio    
Muore ai primi del mese per un colpo apoplettico nella sua abitazione sita nella parrocchia di Sant’Agostino.

CITAZIONI