Indice Anagrafico dei corsari operanti nel Mediterraneo:

A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - Y - Z

 

Cerca nel sito:

JEAN DE VILLAGES Di Bourges. Armatore e primo console di Marsiglia. Corsaro con patente angioina.

+ 1470 ca.

Anno, mese Stato, in proprio Avversario Azioni intraprese ed altri fatti salienti
1447

Alto ufficiale del tesoriere di Francia Jacques Coeur guida un’ambasciata in Egitto. Ottiene dal sultano mamelucco l’autorizzazione a visitare i porti del suo impero. Abu Said Jacmac lo ricopre di doni: balsamo, numerosi piatti, scodelle, flaconi e ciotole di porcellana cinese, nonché spezie in grande quantità (zenzero, mandorle e zucchero). Jean de Villages riesce a fare sottoscrivere una tregua tra i mamelucchi ed i cavalieri di Rodi per togliere l’interdetto pronunciato contro i veneziani qualche anno prima. Con l’imprigionamento del tesoriere del sovrano, accusato ingiustamente di malversazioni varie, si dà alla guerra di corsa.

1453
Gennaio Ottiene il comando delle galee di Marsiglia.
1454
……………….. Angiò Re d’Aragona

Naviga per conto di Renato d’Angiò. Si occupa di spedizioni commerciali e di azioni militari. Cattura una galea francese a bordo della quale si trovano molti mercanti catalani con le loro merci.

 ……………..

Si congiunge con la baleniera di Melchior Mates e con 250 uomini si presenta minaccioso davanti all’isola di San Pietro in Sardegna. Qui si collega con altre imbarcazioni di provenzali e di nemici degli aragonesi.

1455
Aprile Angiò Re d’Aragona

Viaggia di conserva con Pierre Audinet e Melchiorre Grimaldi lungo le coste catalane. Si dirige verso sud, danneggia il porto di Salou e mette a sacco la località. Si impadronisce di una nave che trasporta vino e di 3 imbarcazioni cariche di lana e di frumento.

……………….. Francia Lascia la guerra di corsa ed entra nella marina francese.
1461
Novembre Francia Genova
Le sue 5 galee trasportano in Francia i superstiti dell’esercito francese in fuga da Genova. Di seguito si porta a Savona da dove depreda i navigli diretti a Genova ed impedire in tal modo il vettovagliamento della città.
1462
……………….. Francia Catalogna

Ha il comando delle galee inviate dal re Luigi XI in soccorso del suo alleato Giovanni d’Aragona in lotta con la Generalitad de Cataluna.

Luglio
Cattura nelle acque provenzali il corsaro Scarinchio accusato di informare i genovesi sui movimenti delle navi angioine e francesi. Subito dopo si dirige su Savona con 10 galee.
1463
………………..

Nominato ambasciatore del sovrano aragonese fa pressioni su Luigi XI affinché le galee francesi si uniscano con quelle aragonesi per combattere i catalani.

Luglio Francia Genova
Giunge a Savona con 4 galee. Scorre il Mar Ligure ai danni di Paolo Fregoso; blocca Genova dal mare ed impedisce il vettovagliamento della città.
Settembre novembre
Conduce in salvo ad Ischia Giovanni d’Angiò. Salpa dall’isola  e raggiunge Porto Pisano con 12 galee provenzali. Sbarca in tale località Giovanni Cossa diretto in Francia per incontrarvi il re Luigi XI.
1470
Muore.

CITAZIONI

-“Menos rico en hazanas piraticas (rispetto a Pierre Audinet)”. Coll Julia

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here