Grimaldi Ranieri

0
2032

RANIERI GRIMALDI Di Genova. Guelfo. Di Nizza (Nice). Signore di Monaco, Cagnes-sur-Mer, Villeneuve-de-Vence. Barone di San Demetrio.

1267ca. – 1314

Anno, mese

Stato, in proprio

Avversario

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1282 Guelfi Ghibellini
Affianca i guelfi in un attacco a Genova controllata dai ghibellini. Con la sconfitta si rifugia in Provenza (Provence) e si pone al servizio del re di Napoli
………………………. Napoli Re d’Aragona Affronta gli aragonesi nella guerra dei Vespri Siciliani.
1288 Napoli   E’ segnalato agli stipendi del nuovo re di Napoli Carlo II d’Angiò.
1293     Ricopre l’incarico di capo della sua famiglia alla morte del padre.
1296    
Sfugge ad un attentato ai danni dei Grimaldi con soli altri sei famigliari.
1297      
Gennaio Guelfi Ghibellini
Il cugino Franceschino, detto Malizia, si impossessa della rocca di Monaco dopo essersi travestito da frate francescano. Monaco diviene la base logistica delle operazioni che Ranieri Grimaldi conduce sulla costa ligure ai danni dei ghibellini genovesi.
1299     Viene respinto un suo attacco portato a Genova dal mare.

1302

 

 

Può rientrare in Genova grazie alla mediazione del papa e del re di Napoli. I Grimaldi, tuttavia, sono costretti a consegnare Monaco ad Ughetto Spinola.

1304

 

 

 

Primavera

Francia

Conte di Fiandra

Passa agli stipendi di Filippo il Bello ed è il primo genovese a condurre le navi della repubblica di Genova nell’Oceano Atlantico. Scorre nei mari del nord ai danni dei fiamminghi. Ha il comando della flotta della Manica: essa risulta composta di imbarcazioni francesi, olandesi, genovesi, castigliane ed inglesi in quanto il re d’Inghilterra Edoardo I, al momento, è alleato dei francesi.

Agosto    
Naviga lungo le coste della Zelandia. Alla testa di 11 galee genovesi e di 44 vascelli normanni e galiziani dell’armatore Jean Pédrogue risale l’Escaut per liberare dalle angustie il conte di Hainaut assediato nel porto di Ziericksee nelle foci della Schelda. Ogni imbarcazione a vela è trainata da un battello a remi; sono accesi dei fuochi sugli alberi delle navi per avvisare gli assediati del prossimo arrivo dei soccorritori. Giunto a destinazione Ranieri Grimaldi colloca i suoi bastimenti in triplice linea; di fronte a file serrate aspettano lo scontro 80 navi fiamminghe agli ordini del conte di Fiandra, Guy de Dampierre. I balestrieri genovesi bersagliano con le loro armi i nemici dall’alto degli alberi di gabbia; il Pédrogue, al comando dell’ala destra abborda l'”Orgueilleuse” di Bruges mentre il conte di Fiandra si rafforza nel fianco sinistro. Le galee di Ranieri Grimaldi cozzano in modo decisivo contro gli avversari: il Dampierre viene catturato con 3000 uomini. L’ammiraglio avversario sarà condotto prigioniero a Parigi.

Settembre

 

 

Sbarca i suoi marinai; Ranieri Grimaldi si batte con valore nella battaglia di Mons-en-Puelle.  Costringe i fiamminghi a chiedere la pace ai francesi.

…………………..    
Viene eletto grande ammiraglio di Francia;  gli è concessa una pensione annua di 1000 lire tornesi.
1308 Napoli  
Rientra in Provenza e ritorna al servizio degli angioini il re di Napoli Roberto d’Angiò. E’ infeudato con il titolo di barone di San Demetrio in Calabria.
1309    
E’ nominato governatore di Ventimiglia. Alla morte del cugino Franceschino assume la signoria di Monaco.
1310    
Roberto d’Angiò gli concede in signoria Cagnes-sur-Mer. Ranieri Grimaldi inizia in tale località la costruzione di un poderoso castello.
1312      
Estate Napoli Impero
Ha il comando della flotta angioina contro gli imperiali di Enrico di Lussemburgo.
…………………..    
In riconoscimento dei suoi meriti il re di Napoli lo ricompensa con il conferimento in Provenza della castellania di Villeneuve-de-Vence.

1314

 

 

Muore.

CITAZIONI

-“Fece conoscere il valore dei liguri fuori le sponde del Mediterraneo.” Argegni

-“ Un brave qui, sa galère échouée près de Sandwich, avait refusé de reconnaitre le roi Edouard.” De la Roncière