Coulonga

Indice Anagrafico dei corsari operanti nel Mediterraneo:

A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - Y - Z

 

Cerca nel sito:

COULONGA Cavaliere di Malta. Corsaro.

+

Anno, meseStato, in proprioAvversarioAzioni intraprese ed altri fatti salienti
1654
AprileIn proprioImpero ottomano

Comanda un vascello di 40 cannoni. Si collega con i corsari Cardana, Bouf ed Antonio Correa Montenegro per infestare le acque dell’arcipelago greco. Intercetta un convoglio di 13 navi che stanno navigando da Alessandria (Al Iskandariyah) verso La Canea (Khania) con vettovaglie per la flotta e 5500 giannizzeri a bordo. Attacca gli avversari all’uscita del golfo della Magra. Li affronta con i fanali illuminati per fare credere alla squadra ottomana di fare parte di un considerevole contingente. Mette in fuga i turchi e disperde le loro navi; ne affonda 2.

…………

Con Antonio Correa Montenegro si dirige ad Alessandria;  libera, in cambio di un riscatto pagato dal pascià locale, i giannizzeri da lui fatti prigionieri nel combattimento.

Luglio

Alla testa di 3 grossi vascelli battenti bandiera maltese scorre i mari con  Cardana e Giovan Paolo Lascaris, che comanda le galee dell’ordine gerosolomitano. Allorché la flotta veneziana di Alvise Mocenigo si trova alla fonda alle Dragomere si offre con gli altri due capitani di appoggiarlo nella Focide per combattervi la flotta turca (46 vascelli, di cui 25 barbareschi, 75 galee e 6 maone).

Agosto

Ad Ischia, indi a Capo d’Oro ed a Castelrosso (Megisti). La flotta ottomana viene richiamata a Costantinopoli (Istanbul) per la morte del gran visir. Sfuma in tal modo per i corsari ogni possibilità di procurarsi ricchi bottini.

 CITAZIONI

Lascia un commento