Roberti Cosimo

0
1010

COSIMO ROBERTI Corsaro.

+

Anno, mese

Stato, in proprio

Avversario

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1556

 

 

 

Novembre

In proprio

Venezia

A metà mese Cristoforo da Canal sorprende nei porti di Schirazi (Zante/Zakinthos) e di Viscardo (Cefalonia/Kefallinia) 3 galeotte e 2 fuste che viaggiano di conserva. 2 unità appartengono a Pedro Morano e le altre alla città di Taranto che ne ha dato il comando a Cosimo Roberti. I due corsari vengono rilasciati da Cristoforo da Canal in quanto, secondo le loro dichiarazioni, non hanno mai attaccato navi cristiane. Liberato, Cosimo Roberti si riunisce con Pedro Morano, cattura alcune barche attorno a Zante ed impedisce l’approvvigionamento di cereali all’isola.

CITAZIONI