Orkney di Rognald

0
152

ROGNALD DI ORKNEY Conte. Pirata.

+

Anno, mese

Stato, in proprio

Avversario

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1150

 

 

 

Estate

In proprio

 

Conduce una grande spedizione diretta nel Mediterraneo e nelle acque della Terrasanta. Il suo resoconto è riportato da una saga norvegese. La flotta parte da Bergen raccoglie molte navi alle isole Orcadi;  nell’estate Rognald di Orkney naviga con 15 vascelli lungo le coste scozzesi, quelle del Northumberland e le francesi; non vi sono incidenti fino a Bilbao. In tale località il corsaro ha il comando della flotta a seguito della morte del re norvegese che la ha guidata fino a quel momento.

………..

 

 

Viaggia lungo le coste della Galizia e giunge a Yule. Gli abitanti  chiedono l’ aiuto dei corsari del nord per combattere un nobile che li sta vessando da tempo. Rognald di Orkney assale il castello in cui costui si è rinchiuso; lo fa circondare di legname e fa dare fuoco al materiale combustibile. In breve i difensori si arrendono per mancanza d’acqua.

1151

In proprio

Saraceni Egitto

Salpa dalla Galizia; una tempesta provoca gravi danni alla sua flotta. Riesce ad attraversare lo stretto di Gibilterra ed a entrare nel  Mediterraneo. 6 navi lo abbandonano per portarsi a Marsiglia (Marseille). Da parte sua si avvicina alle coste della Sardegna; intercetta una galea saracena con a bordo molti dignitari. La cattura e si impadronisce del suo carico (oro e mercanzie varie). Seguono numerose incursioni a terra. Giunge all’isola di Candia (Kriti); scorre nelle acque della Terrasanta. Si porta alla corte di Costantinopoli e vi è accolto con tutti gli onori. Vi si ferma nei mesi invernali.

1152

 

 

Rientra in patria: nel suo viaggio di ritorno tocca le coste bulgare nel Mar Nero, Durazzo (Durresi), la Puglia; si reca a Roma in pellegrinaggio. Ritorna alfine in Norvegia.

CITAZIONI