Giustinian Orsatto

0
95

ORSATTO GIUSTINIAN Di Venezia.

+ 1464

Anno, mese

Stato, in proprio

Avversario

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1431

Venezia

Milano

Combatte la flotta genovese agli ordini di Piero Loredan. Nella battaglia di Rapallo è il primo a lanciarsi contro le galee nemiche.

……………..

 

 

Viene armato cavaliere il giorno dell’incoronazione di Alberto d’Austria a re d’Ungheria.

1454

 

 

 

Primavera

 

 

Ricopre con Cristoforo Moro l’incarico di ambasciatore della Serenissima presso il papa per le prime trattative di pace con Francesco Sforza.

1459     Fa parte del Consiglio dei Savi. Ha l’incarico di ambasciatore a Mantova.

1463

 

 

 

Primavera

Venezia

Impero ottomano

Ha il comando della flotta. Si trova a Zonchio (Navarino/Pilos); si dirige a Modone (Methoni) e raggiunge Corone (Koroni) con 32 galee. Tocca nei suoi vari movimenti Napoli di Romania (Navplion) e l’isola di Negroponte (Evvoia).

Dicembre     E’ eletto capitano generale del mare per combattere i turchi in Morea.

1464

 

 

 

Luglio

 

 

Ha il compito di affiancare in Morea l’azione di Sigismondo Pandolfo Malatesta; si incontra con tale capitano a Corone.

Agosto settembre

 

 

Con la sconfitta dei veneziani a Mantinea si trasferisce a Mitilene (Mitilini) con 40 galee; affonda una fusta dopo avere fatto uccidere dieci mercanti turchi trovati a bordo; degli altri membri dell’ equipaggio alcuni vengono impiccati, altri sono affogati in mare: il tutto a titolo di rappresaglia quale risposta al comportamento tenuto dagli ottomani nei confronti dei prigionieri veneziani. Orsatto Giustinian sbarca nottetempo in uno dei due porti dell’isola; vince facilmente 300 turchi che ne sono alla guardia; tenta di conquistare una torre del porto e fa avanzare nella rada un vascello genovese ed una galea dalmatina. Entrambe le navi sono respinte a colpi di artiglieria. Delibera un assalto generale dal mare e da terra: dopo sei ore l’attacco viene respinto con l’uccisione fra le sue truppe di 3000 uomini. Un analogo esito sanguinoso ha un successivo attacco alle mura (altri 2000 morti). Si avvicina nel frattempo la flotta ottomana forte di 45 galee e di altri legni minori;  Orsatto Giustinian lascia il lido, dopo le perdite dubite, con moltissimi feriti a bordo sulle sue navi. Si ritira a Negroponte ed a Modone.

……………..

 

 

Giunge a Modone. Muore in tale località per crepacuore appena mezz’ora dopo il suo approdo.

CITAZIONI

-“Homo tra li suoi e de franchezza de animo, e de pompa signorile.” Sabellico

-“Generale..di brava condotta.” Sagredo