Bonavides Francesco

0
1682

FRANCESCO BONAVIDES Corsaro spagnolo.

+

 Anno, mese

 

Stato, in proprio

Avversario

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1576

In proprio

Venezia

Con il pretesto di spiare i movimenti della flotta turca compie molte scorrerie in Levante. Nei pressi di Alessandria (Al Iskandariyah) cattura la nave veneziana “Croce” e la spedisce a Napoli. Interviene il papa Gregorio XIII sul re di Spagna Filippo II affinché essa sia restituita ai legittimi proprietari con tutte le mercanzie di bordo. Francesco Bonavides si impadronisce, successivamente, della galea veneziana “Memma” diretta a Costantinopoli (Istanbul). E’, alfine, catturato con la sua galea da Giovanni Battista Contarini che sta sorvegliando i litorali dell’isola di Candia (Kriti). Sempre su pressione del pontefice, viene consegnato dalla Serenissima con la sua galea agli spagnoli che lo richiedono per i suoi delitti. E’ rinchiuso in carcere a Napoli.

CITAZIONI