Bonacossa Guglielmo

0
1072

GUGLIELMO BONACOSSA Di Bonifacio. Corsaro.

+

 

Anno, mese

Stato, in proprio

Avversario

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1273

In proprio

Venezia

Scorre nelle acque dell’isola di Negroponte (Evvoia) con il fratello Enrico.

1274

 

 

 

……..

In proprio

Venezia

Incrocia le coste greche di Modone (Methoni) e Corone (Koroni), sempre ai danni dei veneziani.

……

Genova

Napoli

Si accompagna sui litorali siciliani con la flotta genovese di Lanfranco Pignatario. Nell’ Adriatico cattura una nave diretta dalle Puglie a Zara (Zadar) con a bordo un carico di vino e d’ olio.

1275

 

 

 

………….

 

 

Intercetta alcuni carichi di frumento attorno alle isole di Chiarenza (Glarentza) e di Corfù (Kerkira). Ha il compito di combattere il contrabbando di merci in entrata ed in uscita dai porti angioini: vittime privilegiate delle sue scorrerie sono le navi veneziane che non tengono conto del blocco commerciale imposto dai genovesi.

………….

In proprio

Venezia

Assale nel mare di Palermo la tadida “San Donato” che, appartenente a Michele Tiepolo, sta rientrando da Tunisi. La nave è predata: nell’arrembaggio i genovesi uccidono sei marinai veneziani e ne feriscono altri quattordici. Diciassette giorni dopo la Serenissima protesta energicamente a Genova per tale fatto di pirateria.

1276

 

 

 

Gennaio

 

 

Le autorità genovesi condannano Guglielmo Bonacossa al rimborso delle perdite subite da Michele Tiepolo.

……………

In proprio

Venezia

E’ fatto prigioniero da una squadra veneziana comandata da Piero Tiepolo.

CITAZIONI