AUMALE

0
181

AUMALE (Claude de Lorraine, Cavaliere d’Aumale) Cavaliere di Malta.

1564 (febbraio) – 1591 (gennaio)

 

Anno, mese

Stato, in proprio

Avversario

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

…………….

 

 

Giovanissimo, diviene abate di Bec in Normandia e di Saint-Martin d’Auchy, vicino ad Aumale.

1584

Malta

Impero ottomano

Ha il comando delle galee dell’ordine gerosolomitano. Cattura 2 germe con 140 schiavi; viene obbligato ad abbandonare le prede ed alcuni uomini del suo equipaggio per il sopraggiungere di 12 galee turche.

1587

Ribelli

Francia

Durante la campagna del Balafré, l’Aumale figura con onore nelle battaglie di Vimory e d’Auneau. Si colloca a Montargis con una compagnia di soldati scelti e fornisce al cugino Claude de Lorraine, duca d’Aumale, un’ attiva collaborazione.

1588

 

 

 

Dicembre

 

 

A seguito dell’assassinio dei Guisa ha il comando delle truppe inviate dai parigini in soccorso dei membri della lega d’Orléans. Si impadronisce della cittadella e da essa compie numerose sortite ai danni dei seguaci del re Enrico IV.

1589

 

 

 

………………

 

 

Ordina a tutte le milizie di stanza nel parigino di congiungersi con quelle del Mayenne.

Maggio

 

 

Attacca invano Tours con il duca d’Aumale; si distingue a Saint-Symphoren.

Settembre

 

 

Si trova allo scontro d’Arques e guida un attacco (che fallisce) ai sobborghi di Dieppe.

………………

 

 

A Iory, sebbene ferito, lotta fino all’estremo al fianco del Mayenne. Passato alla difesa di Parigi, il governatore della città, il duca di Nemours, gli mette a disposizione un colonnello di fanti. Eccita il coraggio degli abitanti; conduce dall’interno della città continui assalti per sostenere coloro che escono da Parigi alla ricerca di vettovaglie. Quando nasce una rivolta a causa delle malattie e della carestia, si stabilisce in permanenza nel palazzo di giustizia al fine di proteggere i lavori dei membri del consiglio. Minaccia con la spada il presidente di Thou, fa mettere a morte due sediziosi, si impossessa del convento dei bernardini di Saint-Antoine des Champs.

1590

 

 

 

Gennaio

 

 

Costringe i seguaci del re a ritirarsi dalla porta di Saint-Antoine e da Vincennes ed a riparare sullo Charenton.

Luglio

 

 

Cattura l’Audelot, uno dei figli del Coligny, ammiraglio ugonotto.

1591

 

 

 

Gennaio

 

 

Si ghiacciano i fossati che difendono le mura: Aumale vuole cogliere l’occasione per tentare un colpo di mano su Saint-Denis, dove si trovano alcuni partigiani del re Enrico IV. Aumale è uno dei primi a scalare la cinta muraria. Il governatore della piazzaforte, Dominique de Vic, vi accorre con qualche uomo. Ingannati dall’ oscurità, gli attaccanti credono che i difensori siano affluiti molto più numerosi di quanto siano nella realtà e si sbandano. L’Aumale viene ferito da un colpo di archibugio. Morente, esorta inutilmente i suoi soldati a desistere dalla fuga. Viene abbandonato. Il suo cadavere è portato alla locanda della Spada Reale dove una delle sue proprietarie, la bella Raverie, lo riconosce per alcune “chiffres d’ amour”, che ella gli ha messo sulle sue braccia. Il corpo viene spostato nell’abbazia ed è qui abbandonato in balia dei topi. Più tardi, il suo cadavere sarà reso ai suoi famigliari che provvederanno a seppellirlo nella chiesa di Saint-Jean en Grève.

CITAZIONI