Nottingham William

0
159

WILLIAM NOTTINGHAM Inglese. Corsaro.

+

Anno, mese

Stato, in proprio

Avversario

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1589

 

 

 

Ottobre

Chiesa

Spagna Venezia Impero ottomano

Fa scalo nel porto di Corfù con un suo bastimento ed una nave trapanese. Invia alcuni suoi uomini a bordo della nave ”Annunziata” e viene a diverbio con il capitano Dimo Magrudi. Lo sfida invano a duello. Il vascello trapanese esce nottetempo dal porto con la nave “Sumaca” ed un galeone di Perasto. Il corsaro segue il convoglio; dopo due miglia incomincia ad usare i suoi pezzi di artiglieria contro l’”Annunziata”. I passeggeri abbandonano l’imbarcazione a bordo della scialuppa di salvataggio. Nel corso della sua azione William Nottingham si impadronisce del bastimento “Don di Dio”, noleggiato da alcuni veneziani per caricare spezie ad Alessandria (Al Iskandariyah). Al ritorno si imbatte in un caramussali turco nelle acque dell’isola di Candia (Kriti);  se ne impossessa.

1590

 

 

 

Settembre

 

 

Tocca il porto di Cerigo (Kithira) con la sua nave e l’”Annunziata”. Il provveditore veneziano dell’isola intenta un processo ai corsari. Costoro per rivalsa devastano gli arredi della chiesa di San Niccolò buttando in mare un crocifisso e sporcando con i loro escrementi l’altare.

CITAZIONI