Sergardi Achille

0
1497

ACHILLE SERGARDI Di Siena. Cavaliere di Santo Stefano.

+ 1671 (aprile)

Anno, mese Stato, in proprio Avversario Azioni intraprese ed altri fatti salienti
……….. Toscana Milita agli ordini di Iacopo Inghirami e di Ottavio da Montauto.
1641

Ha il comando delle galee dell’ordine dei cavalieri di Santo Stefano.

………..

Serve in prevalenza con la squadra pontificia, con quella maltese e con la flotta veneziana nella guerra di Candia (Kriti) contro gli ottomani. Nei viaggi di andata e ritorno conquista piccoli legni e brigantini che gli forniscono sempre nuove rematori per le sue galee.

1644 Toscana Corsari barbareschi

Lotta contro 2 corsari rinnegati, il Bruciacristiani e Mustafa Rais detto il Tunisino. Cattura il primo con un petacchio nei pressi di Porto Vecchio sulla costa orientale della Corsica: sono ridotti in schiavitù 70 uomini. Il secondo è catturato con una galeotta all’isola di Palmarola (una delle Ponziane). Fatto prigioniero all’arrembaggio, costui è impiccato sul pennone della sua galeotta mentre i suoi uomini vengono incatenati ai remi delle navi toscane.

1645
Luglio Toscana Impero ottomano

Naviga nella squadra condotta da Ludovico da Verrazzano. Con il grado di sergente maggiore ha il comando delle milizie da sbarco costituite da 600 uomini; prende ancora parte alla guerra di Candia.

1646 Toscana Impero ottomano

E’ inviato dal granduca in soccorso dei veneziani nell’isola di Candia.

1647

Alla morte di Ludovico da Verrazzano ottiene dal granduca Ferdinando II dei Medici il comando della squadra dei cavalieri composta di sole 3 galee.

1658 Gli viene conferito il titolo di generale del mare.
………..

2 galee genovesi sono intercettate ad Ustica dalla squadra di Algeri forte di 5 galee. Le navi si danno alla fuga; interviene la squadra toscana che si trova nelle vicinanze. I corsari devono abbandonare il loro progetto di preda.

………..

Viene nominato balivo di Gubbio e governatore della fortezza da basso di Firenze.

1671
Aprile Toscana Corsari barbareschi Muore al ritorno da una crociera ai danni dei corsari barbareschi.

CITAZIONI

-“Haveva acquistato nome di gran comandante di mare.” Fontana

-“Sotto di lui la marina toscana tiene viva l’alta reputazione ottenuta lottando contro le inopportune economie e contro una politica imbelle.” Valori