AVAT RAIS

0
52

AVAT RAIS Di Valona (Vlona). Corsaro.

  • 1519 (aprile)

  •  

Anno, mese

Stato, in proprio

Avversario

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1519

 

 

 

……..

In proprio

Corsari

Salpa da Valona (Vlona) con Romodan Rais alla testa di 4 fuste e di un brigantino: ha dalle autorità di Valona l’autorizzazione di combattere una nave di corsari biscaglini.

Aprile

In proprio

Venezia

Esce da Valona con altre 3 fuste ed un brigantino. Si porta alle isole Tremiti dove si impadronisce di un grippo veneziano carico di zolfo diretto da Lanciano per Corfù (Kerkira). Cattura un altro grippo, pure veneziano, a Peschici, che, carico di frumento ed orzo, si sta portando dalla Puglia a Peschici. Con Romodan Rais si appropria di una marcigliana veneziana, stipata di pepe e di zucchero, messasi in viaggio da Ancona per completare il trasporto a Barletta con un certo quantitativo di frumento. Abbandona le 3 navi prese in precedenza, mentre trattiene prigionieri gli uomini trovati a bordo. Nei pressi di Sebenico (Sibenik), infine, si imbatte in una galea della Serenissima, che sta conducendo a Costantinopoli (Istanbul) il nuovo bailo Tommaso Contarini. Con la sua fusta (18 banchi e 100 uomini di equipaggio) va contro la nave veneziana e tenta di abbordarla. Viene attaccato, a sua volta, da uno schierazzo di Corfù accorso nel frattempo. La galea investe la sua fusta con il rostro; la sua nave perde l’albero per il forte urto. Muore in combattimento per un colpo di bombarda. I corsari si gettano in acqua; ne sono uccisi nove, nonostante che abbiano fatti segnali di resa. Lo scontro dura due/tre ore; sono fatti 45 prigionieri.

CITAZIONI

SHARE
Previous articleAUMALE
Next articleAVERNES